Al via iniziative Premio letterario Energheia

Al via le iniziative per la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2017, giunto alla sua ventitreesima edizione.
Anche quest’anno l’associazione ha promosso una serie di eventi a corollario del Premio, con una serie d’incontri con scrittori, che accompagneranno il pubblico materano dal 7 al 18 settembre p.v.
Si inizia Giovedì 7 e Venerdì 8 con due proiezioni 18:30 | 20:30 al Cinema Il Piccolo del docufilm PIIGS. La realtà contro i dogmi dell’austerity e a seguire un dibattito con: Federico Greco, regista del film; Giuseppe De Marzo,  Associazione Libera e Eustachio Nicoletti, Segretario provinciale CGIL. Il sabato 9 settembre, nel Museo D. Ridola, sarà dedicato ai cento anni della Rivoluzione russa e alle sue influenze sull’arte del tempo, con il Professore Marco Caratozzolo dell’Università di Bari. La domenica 10 sarà la volta dell’incontro con Gianluigi Trevisi, direttore artistico di Time Zones con il tema: 1977-2017 da Radio Alice a Youtube, dagli indiani metropolitani ai nativi digitali in cui saranno affrontati i sogni  del movimento del ‘77, ultimo grande movimento di massa del nostro paese, la profonda trasformazione della società e con essa  i cambiamenti della musica: dall’LP a Spotify. Nella serata verrà presentato il testo: “La musica in cui viviamo” inchiesta su come oggi le nuove generazioni  percepiscono la musica.
Nella giornata di Lunedì 11 Agnese Dell’Acqua per la sezione Ti racconto un libro racconterà di Italo Calvino e del suo viaggio tra le fiabe italiane, mentre il giorno successivo, martedì 12, il Prof. Giuseppe D’Ambrosio tratterà di Tommaso Fiore: intellettuale meridionalista. Il ricco programma  del sodalizio materano proseguirà mercoledì 13 con l’iniziativa Onde lunghe, la musica raccontata, sul rapporto tra Jazz e Rock, con Angelo Guida e Michele Morelli.
Nel corso dei diversi incontri, si discuterà con lo scrittore svedese Ulf Peter Hallberg e Fernando Clemot autore spagnolo; saremo in compagnia con Elisabetta Jankovic e Martino Lo Cascio, componenti la giuria del Premio e che nella serata del venerdì si confronteranno sui loro ultimi lavori letterari. Ancora il libro sarà protagonista nella mattinata del sabato 16 con la presentazione ai giovani studenti della Scuola Media “G. Pascoli” e della Scuola Elementare “Padre G. Minozzi” di Matera del progetto di digitalizzazione dell’Archivio Storico Lello Giura Longo – che vede il sostegno della Regione Basilicata – e del testo digitale Francesco Paolo Volpe – Memorie storiche profane religiose su la città di Matera – 1818, scaricabile dal sito www.energheia.org cui seguirà una visita nella Matera del ‘700.
Da non perdere la lezione sulla tema Scrittura e creatività di Elisabetta Jankovic, in programma nel pomeriggio di sabato 16, aperta agli scrittori e lettori del Premio Energheia.
Un Premio che in queste ventitré edizioni ha visto la partecipazione di un nutrito e vasto numero di scrittori in erba che si sono cimentati nella difficile arte della scrittura, ma che nel contempo ha avvicinato molti amanti della lettura al comitato lettori, composto, nell’ultima edizione, da oltre ottocento, sparsi in ogni angolo della Penisola.
Un coinvolgimento che fa del Premio Energheia una realtà locale che guarda lontano, oltre i suoi confini nazionali. È il caso del Premio Energheia Europa promosso in Spagna, Libano, Israele, Palestina, Ungheria e Francia che vedranno nella città dei Sassi i suoi vincitori, ospiti dell’associazione nelle giornate del Premio. Iniziative che vedono il coinvolgimento del Governo Spagnolo, dell’Ambasciata di Palestina in Italia, dell’Institut Francais, dell’Accademia di Ungheria di Roma, dell’Università di Firenze, della Società Dante Alighieri di Tripoli, dell’Università Bezalel di Gerusalemme e La Sorbona di Parigi.
L’associazione con queste giornate materane, intende rimarcare questa sua notevole e infaticabile produzione culturale con l’antologia I RACCONTI DI ENERGHEIA, raccolta dei racconti finalisti dello scorso anno, che sarà presentata sabato 16 settembre, in concomitanza con la cerimonia di consegna del Premio, e con la produzione dei cortometraggi – la trasposizione in suoni ed immagini dei racconti vincitori del premio Energheia Cinema 2016 e Miglior racconto da sceneggiare 2016 -, quest’ultimi saranno presentati venerdì 15 settembre nella sala del Museo D. Ridola a Matera.
Ancora un finale fragoroso con la serata della domenica 17 nel Giardino del Museo Ridola con l’anteprima di Time Zones 2018, rassegna musicale sulla via delle musiche possibili che si tiene a Bari da oltre 35 anni e che vedrà protagonista il liutista olandese Jozef Van Wissem, Palma d’oro a Cannes per la colonna sonora de “Only Lovers Left Alive” (Solo gli amanti sopravvivono) di Jim Jarmuch.
Infine l’ultima serata del programma 2017 offrirà un momento di riflessione sul tema della cultura nella nostra città ed in particolar modo sul ruolo della Biblioteca “T. Stigliani”, patrimonio pubblico, con l’incontro realizzato d’intesa con la CGIL presso la Mediateca avente per titolo: Il ruolo della Biblioteca Pubblica nei processi della Capitale Europea.
Una serie di incontri che abbracciando tutte le arti rientrano a pieno titolo nei progetti che da tempo l’associazione persegue sul territorio.

bas 02