TOTARO (FEDERPARCHI) SU ACCORDO SULLE POLITCHE AMBIENTALI

La Regione Basilicata e i Parchi nazionali e regionali lucani hanno sottoscritto un accordo che punta ad attivare un indirizzo unitario sulle politiche dell’ambiente e del paesaggio. Al centro del protocollo c’è la presa d’atto dell’importanza della collaborazione istituzionale su temi delicati e sensibili come quelli trattati, che riguardano la conservazione del patrimonio naturalistico e la divulgazione dei valori naturalistici, culturali e storici dei nostri territori.

Read more

BANCHE VENETE: LA POSIZIONE DELL’ADICONSUM

Con il decreto legge del 25 giugno u.s. fermo restando – afferma Carlo De Masi Presidente Nazionale Adiconsum – che diamo atto al Governo, ancorché fortemente in ritardo rispetto alle necessità di tenuta sul mercato delle due banche, di essere intervenuto in un’operazione importante di salvataggio, come più volte auspicato da Adiconsum,  riteniamo necessario che nella conversione in legge, vengano messe in atto iniziative di tutela anche dei piccoli azionisti.

Read more

Domenica ad Avigliano la “Festa della Bandiera”

Domenica prossima, 2 luglio, si terrà ad Avigliano la “Festa della Bandiera” – secondo trofeo “San Vito Martire”. L’iniziativa è promossa dal Comune di Avigliano, dal gruppo “Sbandieratori e musici San Vito Martire “ e dall’associazione culturale e ricreativa “San Vito Martire”. Il programma prevede il raduno dei gruppi partecipanti presso il piazzale della stazione Fal alle ore 10,30 e a seguire la parata per le vie della città dei gruppi di sbandieratori. Nel pomeriggio, presso la piazza “Aviglianesi del mondo” a partire dalle 16,30 si terrà l’esibizione dei vari gruppi a cui farà seguito la premiazione. Questi i gruppi che si esibiranno: Gruppo Storico Sbandieratori e Musici Città di Capurso (BA); Gruppo Sbandieratori e Musici “Rione San Basilio” Oria (BR); Sbandieratori e Musici dello Stato di Diano (SA); Sbandieratori dei Feudi Cilentani – Agropoli (SA); Gruppo Sbandieratori Battitori Nzegna – Carovigno (BR); Gruppo Sbandieratori e Musici della Città di Lucera (FG); Gruppo Sbandieratori e musici San Vito Martire – Avigliano (Out of the contest).

Read more

DI (DIREZIONE ITALIA) CONFERENZA STAMPA A MATERA

“Lavoreremo con le  forze ‘responsabili’ del centrodestra e della società lucana per costruire un’alternativa al Pd ed al suo sistema di potere  che condiziona negativamente i  governi a tutti i livelli della nostra regione”.  Lo hanno annunciato oggi a Matera l’on. Cosimo Latronico e il  sen. Tito Di Maggio (Direzione Italia) commentando, nel corso di  un incontro al quale ha preso parte anche la dirigente del partito Antonella Prete,  la costituzione della nuova Giunta comunale di Matera che ha materializzato  un vero e proprio ribaltone. “A Matera in nome del 2019 hanno stravolto l’esito di una consultazione elettorale in cui si erano misurati due schieramenti  e due proposte politiche: quella del Pd guidata  dal sen. Salvatore Adduce e quella alternativa guidata da Raffaello De Ruggieri che ha ricevuto due investiture, quella delle primarie, e quella dell’esito delle urne. Con l’ultimo passaggio abbiamo un governo nella città di Matera simile ad un monocolore Pd che ha badato all’equilibrismo tra tutte le correnti del Pd medesimo. Un ribaltone in piena regola che non promette nulla di buono per i materani come tutte le operazioni trasformistiche. Una contraddizione  clamorosa, che ha tradito lo spirito e le intese siglate  due anni fa ed il verdetto elettorale”.  Di Maggio, nel denunciare “le contraddizioni dell’attuale  esecutivo”, ha fatto riferimento alla situazione della  Basilicata: “A questo sindaco – ha detto – ho tolto da subito la  maschera.   Adesso quelli che dall’opposizione del Pd chiamavano armata  brancaleone la maggioranza guidata da De Ruggieri, per le  vicende sulle tasse dei rifiuti, sono insieme nel governo  allargato della città”. Quanto al progetto di Direzione Italia da portare avanti in Basilicata, Latronico ha spiegato che “insieme a tanti amici presenti sul territorio lucano vorremmo provare a costruire uno  spazio di partecipazione effettiva con il protagonismo  di persone che portino esperienze e volontà di assunzione di responsabilità. La Basilicata  ha bisogno più delle altre regioni  di costruire una alternativa al sistema di potere del Pd che non ha portato grandi traguardi alla vita  sociale dei lucani, come confermano tutti gli indicatori economici  e la vita reale delle nostre famiglie. In vista delle regionali è necessaria una grande alleanza tra le forze  sociali che vogliono il cambiamento e che intendono modificare  l’assetto delle politiche che hanno segnato il declino lucano con le stimmate  della disoccupazione, dell’emigrazione e della desertificazione dei comuni della regione”. 

Read more

SICCITA’: COLDIRETTI È AL FIANCO DEGLI AGRICOLTORI

Si estende la siccità in Basilicata  dove le precipitazioni sono risultate in calo del 40% e le temperature massime superiori di 1,7 gradi la media di riferimento a giugno. E’ quanto fa sapere Coldiretti Basilicata sulla base dei dati Ucea relativi alla seconda decade del mese che evidenziano una situazione di criticità diffusa sul territorio. Le precipitazioni nel Mezzogiorno – sottolinea  Coldiretti – erano risultate scarse anche a maggio (-53%), a aprile (-43%), a marzo (-64%) e febbraio (-39%) con il risultato di un abbassamento del livello di acqua negli invasi ed una aridità diffusa nei campi.  Attualmente  nelle sei principali dighe della regione sono presenti 335 milioni di metri cubi di acqua, oltre centosessantasei  in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.  Dalla lettura dei dati dell’Autorità interregionale di bacino della Basilicata emerge che nella diga di Monte Cotugno ci sono 164 milioni di metri cubi di acqua, oltre centodieci in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Rispetto al 2016 ci sono 32  milioni di metri cubi in meno nell’invaso del Pertusillo e 20  in quello di San Giuliano. Ad ogni modo gli organi che hanno la  regia sulla programmazione delle risorse idriche stanno  cercando di garantire le erogazioni di acqua ai settori produttivi dell’agroalimentare lucano. Il crollo dei raccolti nelle campagne, dal grano al pomodoro fino alle olive, per la prolungata siccità – sottolinea  Coldiretti Basilicata- mette a rischio gli investimenti avviati per l’annata agraria con una diminuzione del livello occupazionale per il calo delle giornate lavorative offerte dall’agricoltura.  Di fronte alla tropicalizzazione del clima – sostiene Coldiretti Basilicata – servono opere strutturali per raccogliere l’acqua nei momenti più piovosi creando bacini aziendali e utilizzando le ex cave e le casse di espansione dei fiumi per raccogliere acqua, ma occorrono anche interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque. Gli agricoltori  sono già impegnati a fare la propria parte per promuovere l’uso razionale dell’acqua, lo sviluppo di sistemi di irrigazione a basso impatto e l’innovazione con colture meno idro-esigenti – continua  Coldiretti Basilicata – non deve essere dimenticato che l’acqua è essenziale per mantenere in vita sistemi agricoli senza i quali è a rischio la sopravvivenza del territorio e la competitività dell’intero settore alimentare. “Da sottolineare nel Metapontino, ed in particolare in agro di Bernalda, sulla canna del Sinni  – ha evidenziato il presidente di Coldiretti Basilicata, Piergiorgio Quarto – l’intervento di Coldiretti che è riuscito a garantire l’irrigazione di tutta la zona orticola che stava vivendo un momento di difficoltà per la mancanza di acqua presente nella vasca 7b”.

Read more

Tito, dal 1° luglio in funzione lo street control

Per una maggiore sicurezza stradale e per migliorare la qualità urbana, dopo un breve periodo di sperimentazione, il 1° luglio entrerà in funzione a Tito lo “street control”: un sistema, in dotazione alla Polizia municipale, in grado di registrare le targhe e, attraverso un collegamento via web con le banche dati, di riscontrare immediatamente se le autovetture risultano rubate oppure non in regola con la revisione o ancora con il pagamento dell’assicurazione. Lo street control è inoltre in grado di rilevare infrazioni e appuntarle elettronicamente e, dopo l’opportuno accertamento da parte del vigile urbano, consente di inviare le multe direttamente a casa.

Read more

SAN FELE INTOTOLA STRADE A FALCONE,BORSELLINO, COLOMBO E LIVATINO

Oggi, Il Consiglio Comunale di San Fele delibererà la volontà, già espressa dalla intera Giunta municipale,  di intitolare ai due giudici trucidati dalla mafia, Falcone e Borsellino,  assieme alle rispettive scorte, una strada sita presso il Comune. Contestualmente si procederà all’iter di intitolazione di una nuova strada in onore di Emilio Colombo, politico ed esponente di spicco della Democrazia Cristiana, nonche’ tra i più importanti padri della “Costituente” ed a Rosario Livatino, magistrato italiano assassinato dalla Stidda.

Read more